Crollo Nikkei

0

Brutte notizie dall’Asia, grandi ribassi sui mercati azionari asiatici: oggi crolla l’indice della borsa giapponese. Questa volta il numero 8 non è stato un numero particolarmente fortunato ed è probabile che questa giornata verrà ricordata e che passerà alla storia come uno dei maggiori crolli della borsa giapponese.

Il Nikkei crolla e perde il -9,38% con una perdita che non si vedeva dal famoso crollo del 1987.

L’indice Nikkei chiude a 9203,32 punti. Era da molti anni che la borsa di Tokio non vedeva questi livelli così bassi.
Impressionante l’andamento al ribasso della borsa giapponese così come delle borse di tutto il mondo.

Tecnicamente il Nikkei si trova in una fase di ipervenduto ma nonostante ciò continuano le vendite di azioni giapponesi probabilmente anche da parte di fondi e hedge funds.

Dire se i livelli attuali sono interessanti per comprare azioni giapponesi o direttamente l’indice Nikkei è piuttosto difficile. Di certo alcuni titoli azionari sembrano avere quotazioni un po’ sacrificate e qualche graduale acquisto forse potrebbe essere interessante in un’ottica di lungo periodo. Tuttavia l’elevata volatilità dei mercati finanziari che si registra in queste settimane suggerisce di operare con estrema cautela in quanto i movimenti sono particolarmente bruschi e violenti tali da rendere difficile e molto rischioso qualsiasi approccio ad un investimento tranquillo e consapevole.

Probabilmente sulla borsa giapponese si sta vivendo un momento di volatilità eccezionale e particolarmente alta: la riduzione della volatilità del mercato azionario giapponese potrebbe spingere qualche operatore finanziario ad acquistare azioni nei prossimi giorni.

L’esplosione della volatilità sul Nikkei che si è avuto in questi giorni ha pochi precedenti simili e pertanto è probabile, o almeno è augurabile, che tale volatilità possa iniziare a calare nei prossimi giorni.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.